Recupero rifiuti | Torniture di alluminio
Profilo Aziendale

Cei srl mette a disposizione dei propri clienti un trattamento conto terzi delle torniture di metalli non ferrosi finalizzato a riconvertire il rifiuto in un materiale adatto ad essere fuso e quindi a rientrare nel ciclo produttivo. Il servizio comprende il ritiro del rifiuto, accompagnato dalla documentazione prevista dalle norme di legge e la restituzione del materiale essiccato e pronto per la fusione sotto forma di bricchetti papabili.  L’azienda opera in condizioni di sicurezza, osservando tutte le norme vigenti con particolare attenzione alla prevenzione degli incendi. L’azienda ha ottenuto dagli enti competenti, una regolare autorizzazione al trattamento dei rifiuti, ha nominato un responsabile tecnico e si avvale della costante collaborazione di un consulente ambientale abilitato.

5200
tonnellate smaltite ogni anno
3
impianti di trattamento
206
€ risparmiati per ogni ton
790
Kg recuperati per ogni ton
CICLO PRODUTTIVO

Il trattamento ha come obiettivo la separazione fisica del metallo ( limature e trucioli di materiali non ferrosi cod. CER 120103 e 191203 ) dalle frazioni indesiderate e di natura oleosa per recuperare i rifiuti di alluminio che  cessano la qualifica di rifiuto in conformità alle norme tecniche di settore.

Informati

L’attività di trattamento prevede la vagliatura dimensionale dei trucioli di allumino, deferrizzazione con tamburo magnetico per la separazione della frazione ferrosa e l’essiccamento attraverso un processo termico, che sfrutta il calore per eliminare, mediante ossidazione, i contaminanti organici costituiti da oli ed emulsioni oleose. Infine i trucioli vengono ridotti a bricchetti palabili mediante l’azione di una pressa bricchettatrice.

Informati
TRATTAMENTO
AMBIENTE

I trucioli essiccati escono dall’impianto di trattamento e recupero sotto forma di bricchetti palabili, e cessano la qualifica di rifiuto in conformità alle norme tecniche di settore. Il processo di trattamento dei rifiuti della ditta Cei srl, ha ottenuto la certificazione secondo il REGOLAMENTO (UE) N. 333/2011. Questo regolamento, ai sensi della direttiva 2008/98/CE del Parlamento Europeo, …

Informati